Marketing Olistico Strategia e cultura digitale

Come promuovere la propria attività in modo etico ed efficace, utilizzando gli strumenti d’ultima generazione? E ancora, provarci da soli o affidarsi a dei professionisti? E ancora… una domanda che viene posta spesso: “devo per forza avere un sito internet per farmi pubblicità?” In questo articolo proviamo a rispondere a queste domande. Sito internet sì o no? Dipende dal tipo di attività e dagli obiettivi a breve e lungo termine. Non sempre è così importante avere un sito web, molto spesso può risultare più efficace l’utilizzo di altri strumenti come

L’impatto delle credenze nelle nostre vite

Ognuno di noi ha un linguaggio interno che si manifesta al di là dell’aspetto conscio e più superficiale di ciò che accade. Un linguaggio che agisce, cioè, più in profondità rispetto a ciò che percepiamo razionalmente. Questo linguaggio dell’inconscio è conosciuto come “credenza” in psicologia e psicoterapia, mentre nelle grandi trazioni sapienzali viene definito come “codice”. Il linguaggio dei codici di fatto crea la realtà che viviamo perché è da esso che scaturiscono le nostre esigenze più autentiche e profonde, le quali agiscono a livello inconscio portandoci a pensare e

Yoga ed esperienza di sè: la vera dimensione umana

La prima volta che praticai yoga ero convinta di approcciarmi ad uno sport che si concentrasse sull’attività fisica con la positiva conseguenza di tranquillizzare i pensieri allontanando ansie e frustrazioni. Partecipai ad una lezione gratuita durante la quale ne approfittai per esprimere al massimo che potessi le mie performance sportive tanto che a tratti mi chiedevo dunque lo yoga è tutto qui? Movimenti semplici, controllati e ripetuti? Col senno di poi mi sono dovuta ricredere. Mano mano che approfondivo la mia frequentazione al centro di discipline olistiche – fondato da

Tecniche Manuali Olistiche per contattare il profondo

Le Tecniche Manuali Olistiche sono un prezioso aiuto per l’operatore che ha come obiettivo quello di essere parte attiva nella promozione del benessere della persona. Esse sono anche un importante tassello nella composizione di uno stile di vita sano che ogni soggetto dovrebbe intraprendere e portare avanti. Dedicare almeno uno spazio mensile per la cura di sé stessi attraverso il tocco terapeutico è perciò fondamentale. Le più grandi tradizioni millenarie, che hanno dato vita alle rispettive medicine quali l’Ayurveda, la Medicina Tradizionale Cinese, la Medicina Antroposofica e altre, prevedono tra

Emozioni a rischio un aiuto floreale

In questo momento di forte emotività collettiva, se evitiamo di farci travolgere e cerchiamo di mantenere uno sguardo lucido sulle nostre emozioni, possiamo anche essere di aiuto agli altri, a chi si sente in difficoltà, senza punti di riferimento e in preda alla paura o al dolore. La prima cosa da fare (non sempre la più facile) è quella di ascoltare le nostre emozioni, provando ad accoglierle, a guardarle in faccia, approfittare dell’isolamento come fosse un periodo necessario a vedere chiaro in noi stessi. Facciamo silenzio, mettiamo a tacere le

Coltiva la presenza attraverso i rituali

Roma non è stata costruita in un giorno, dice il famoso detto. Ciò significa che dietro a qualsiasi grande progetto ci sono piccoli passi, azioni, compiute giorno dopo giorno. Come è possibile, quindi, ottenere grandi risultati, realizzare i nostri obiettivi, migliorare il nostro stile di vita? Con presenza, costanza e pazienza, compiendo un’azione intenzionale ogni giorno verso una precisa direzione. Che siano obiettivi personali, di benessere, o professionali, è quasi sempre grazie a piccole azioni ripetute quotidianamente che riusciamo ad ottenere grandi cambiamenti in ogni ambito della nostra vita. Partiamo

Migliora l’autostima con l’Arteterapia

L‘arteterapia può essere definita un intervento di aiuto e di sostegno alla persona a mediazione non verbale che utilizza i materiali artistici e il processo creativo come sostituzione o integrazione della comunicazione verbale, nella relazione tra arte terapeuta e paziente. È messa in evidenza la differenza fondamentale tra linguaggio visivo e verbale portando ad espressione emozioni e sentimenti attraverso l’immagine. In accordo con le parole di Paul Klee: “l’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non lo è”. Arteterapia clinica, cos’è? L’arteterapia è un percorso

La Radiestesia al servizio dell’uomo

La parola Radiestesia composta dal termine latino radius e da quello greco esthesis ovvero, percezione del raggio, è antica quanto l’uomo. Si incontrano tracce del suo utilizzo addirittura in una pittura del neolitico superiore, trovata sulle pareti di una caverna: un uomo con una bacchetta in mano guida altre persone, forse verso una fonte? L’acqua è essenziale per la vita degli esseri viventi e certamente all’epoca non bastava aprire il rubinetto! Se il termine radiestesia è a molti sconosciuto, quello di rabdomanzia, la capacità di trovare l’acqua, una delle specialità

L’arte di comunicare con il cliente

Parlare e comunicare rivolgendosi al cliente è sempre un campo molto complesso, intrecciato di mille fili che comunicano insieme a noi e che spesso non riusciamo a cogliere completamente. In questo caso, che vuol dire “cliente”? Forse, uno dei primi temi nel campo della comunicazione è permettersi di fare uno scambio alla pari, fra persone che desiderano e possono trarre utilità e giovamento dallo scambio stesso. Già, perché, affinché la comunicazione sia corretta, anche l’operatore deve trarne un vantaggio: anche per lui/lei dev’essere un’esperienza preziosa. Liberandoci dal pensiero antiquato che

Riflessi di benessere per il sonno

La riflessologia plantare è una disciplina bio-naturale che nasce dal presupposto che ogni punto del piede corrisponda a un organo e a una parte del corpo. La stimolazione dei punti del piede permette quindi di riequilibrare gli organi e gli apparati ad essi collegati, ottenendo benefici in presenza di diversi disequilibri. In questo articolo tratteremo l’argomento dell’insonnia. Normalmente l’insonnia è identificata con una durata del sonno limitata, ma in realtà bisogna considerare anche la qualità del riposo notturno. È più comune tra le donne, gli anziani, i turnisti e le